8 Marzo 2020

Dispositivi di Identificazione per il Controllo degli Accessi

Come scegliere il Dispositivo di Identificazione Corretto per il mio Sistema di Controllo degli Accessi ?

PREMESSA

Il dispositivo di identificazione per il Controllo degli Accesi viene scelto in funzione del soggetto che deve essere identificato. Il Software GateApp supporta molte tipologie di dispositivi di identificazione ma è il terminale che rileva il codice identificativo dal dispositivo e lo invia al Server CLOUD, quindi è il Terminale che deve essere equipaggiato con un lettore specifico per la tecnologia da utilizzare. Il Terminale XL121 supporta sino a 4 lettori con tecnologia differente, quindi per l’ingresso di una Piscina oppure di un Museo è possibile installare un lettore RFID per gli utenti non occasionali, più uno di ticket barcode/QRcode per gli utenti occasionali.

 

I DISPOSITIVI PIU’ COMUNI

I dispositivi più comuni utilizzati per identificare Utenti, Animali ed Oggetti sono i seguenti:


TIPOLOGIA
TESSERA PLASTICA

TECNOLOGIA LETTORE
MAGNETICA

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE UTENTI

TIPOLOGIA
TESSERA PLASTICA

TECNOLOGIA LETTORE
RFID

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE UTENTI

TIPOLOGIA
PORTACHIAVI PLASTICO

TECNOLOGIA LETTORE
RFID

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE UTENTI

TIPOLOGIA
BRACCIALE SILICONICO

TECNOLOGIA LETTORE
RFID

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE UTENTI

 


 TIPOLOGIA
TICKET CARTACEO

TECNOLOGIA LETTORE
BARCODE, QRCODE

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE UTENTI

 TIPOLOGIA
PHONE QRCODE

TECNOLOGIA LETTORE
BARCODE, QRCODE

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE UTENTI

TIPOLOGIA
PHONE NFC

TECNOLOGIA LETTORE
NFC

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE UTENTI

TIPOLOGIA
TAG VETRO

TECNOLOGIA LETTORE
RFID

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE ANIMALI

 


TIPOLOGIA
TAG PLASTICO

TECNOLOGIA LETTORE
RFID

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE ANIMALI

TIPOLOGIA
TELEPASS

TECNOLOGIA LETTORE
RFID LONG RANGE

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE VEICOLI

TIPOLOGIA
TARGA VEICOLARE

TECNOLOGIA LETTORE
TELECAMERA TARGHE

UTILIZZO
IDENTIFICAZIONE VEICOLI

.

 


 

QUALE SCELGO

La scelta va ponderata in base a tre aspetti:

  • il costo del Dispositivo di Identificazione
    se il numero di Utenti è limitato ad una entità quantificabile è facile valutare il costo complessivo. Si ipotizzi di valutare l’utilizzo di una Tessera Plastica RFID dal costo di 1,00€ cad. per una Palestra con n.500 soci, il costo sarà di 500€ ed inoltre il costo potrà essere richiesto all’utente.
    Mentre se la stessa valutazione fosse eseguita su una Piscina con 100.000 ingressi annui occasionali il costo sarebbe impensabile anche se volturato sull’utente che si troverebbe a pagare 5€ per l’ingresso alla piscina + 1€ per la tessera. In questo secondo caso gli ingressi Occasionali possono essere gestiti con la stampa di un Ticket Barcode dal costo di pochi centesimi. La stessa soluzione risulta interessante per un Museo dove gli utenti possono acquistare un ticket online ed entrare leggendo il qrcode sul lettore del tornello.
  • la Facilità d’uso del Dispositivo di Identificazione per l’Utente
    se l’utente non capisce come utilizzare in modo rapito il dispositivo di identificazione si genera un evidente ritardo in fase lettura dello stesso e di attraversamento del Varco. La tessera a Banda magnetica non è di facile utilizzo soprattutto per persone anziane poiché può essere strisciata in molti versi ed inoltre conoscendo il verso corretto va strisciata ad una velocità costante per avere una lettura senza errori. La tessera RFID a prossimità negli anni ha sostituito largamente la tessera a banda magnetica poiché la tessera RFID  basta avvicinarla al lettore per essere letta indipendentemente dal modo in cui si avvicina.
  • dove deve essere installato il Lettore
    ipotizzando di dover installare un lettore per l’apertura di un cancello esterno, quindi all’aperto è fondamentale utilizzare una dispositivo che non si degrada velocemente nel tempo sottoposto alle intemperie. Un lettore a Banda Magnetica verrebbe compromesso in breve tempo poiché la testina magnetica è metallica quindi si ossiderebbe, a differenza di un lettore RFID che può essere protetto in un guscio plastico che non blocca le onde radio ma lo protegge dalle intemperie. Un lettore barcode composto da una ottica delicata e dalle dimensioni elevate non risulta essere la soluzione migliore.

SHARE

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi